Mondolions

Diabete… i Lions possono fare la differenza

Keller Johnson-Thompson, l’unica discendente vivente di Helen Keller, alla 100ª Convention Internazionale del 4 luglio a Chicago, davanti a quindicimila Lions, ha suonato energicamente la campana per una chiamata all’azione dei Lions per i prossimi cento anni. La campana era la stessa utilizzata da Helen Keller alla 9ª Convention Internazionale del 1925 a Cedar Point, nell’Ohio, la storica convention nella quale Helen Keller invitò i Lions a diventare i “Cavalieri dei Ciechi”.  Keller Johnson-Thompson, una socia Lion dell’Alabama, a Chicago, con la stessa passione di Hellen, ha invitato i Lions a dare un impegno prioritario alla lotta al diabete, considerata una delle più gravi malattie del secolo.

"Noi Lions rispondiamo sempre alla campana”, ha risposto il Presidente del Centenario e Past Presidente Internazionale, J. Frank Moore III, residente in Alabama. “E faremo lo stesso per il diabete”.

Multidistretto

Il Campo Italia sulle orme di Federico II

Un festoso e coinvolgente girotondo, che ha visto tutti partecipi a cominciare dal Governatore Angelo Pio Gallicchio e dai due Vice Governatori eletti Pasquale Di Ciommo e Roberto Burano, sul bordo della suggestiva piscina di Villa Demetra a Cerignola ed il lancio di lanterne nel cielo stellato hanno sancito la chiusura del Campo Italia Lions Estivo 2017, per la prima volta affidato, per l’organizzazione e la gestione, al Distretto 108 Ab ed avente come motivo conduttore “Sulle orme di Federico II”. Di Roberto Mastromattei *

Tutto era cominciato, come nelle favole a lieto fine, il 13 luglio, quando 40 ragazzi provenienti da 35 nazioni di tutto il mondo, dal Canada all’Indonesia, dall’Argentina al Messico, da Taiwan alla Thailandia ed all’Europa, dopo il soggiorno in famiglie di tutta l’Italia, sono approdati a Bari per iniziare l’intrigante avventura del Campo, un crocevia di culture, di religioni, di stili di vita, di modi di pensare da far convivere e da scambiare nei 18 giorni del programma, con la direzione del sottoscritto e la supervisione dello YEC distrettuale Domingo Pace.

Distretti e dintorni

Viva Sofia
due mani per la vita

L’approccio alla cultura dell’emergenza e del primo soccorso da parte dei cittadini non sanitari è l’obiettivo del Service MD “Viva Sofia, due mani per la vita” votato al 64° congresso nazionale di Sanremo e confermato come service nazionale al congresso di Roma del maggio 2017. Di Francesco Pastore *

Un service a costo zero che può insegnare a salvare una vita attraverso lezioni in cui vengono illustrate ed insegnate le manovre salvavita da eseguire in caso di emergenza per soffocamento da corpo estraneo o di arresto cardio-circolatorio, arresto respiratorio o perdita di coscienza.
Anni di formazione in questo settore ci hanno insegnato che la realtà italiana è ancora molto lontana da quella di altri paesi occidentali, in cui la diffusione capillare di queste manovre ha portato ad una diminuzione delle morti per arresto cardiaco o soffocamento da corpo estraneo solo per il “sapere, saper essere e saper fare”, ovvero per la formazione specifica in questo settore, che inizia in alcuni Paesi già in tenera età. Le cifre riferite all’Italia infatti sono drammatiche: 70.000 morti per arresto cardiaco ogni anno, un bambino ogni 10 giorni che muore per ostruzione delle vie respiratorie da cibo nel 70% dei casi, da giocattoli o altro nel restante 30%.

Magazine

SERVICE NAZIONALE 2017-2018
“Sight for Kids: i Lions per lo screening visivo dell’infanzia”

Sight for Kids

Sul service nazionale, approvato a larghissima maggioranza dai delegati al congresso di Roma, si rende opportuno intervistare il Governatore Delegato Alberto Soci per chiarire il senso e la portata dell’impegno cui sono chiamati tutti i Lions Club italiani.
L’opportunità nasce dall’oggettiva importanza del service, che direttamente si collega ad uno dei cinque obiettivi perseguiti dall’Associazione nel corrente anno lionistico.

Intervista al Governatore delegato Alberto Soci
Di Bruno Ferraro

Quale l’origine e gli obiettivi del service?
Sight for Kids è un service che si inserisce a pieno titolo nello straordinario impegno dei Lions di tutto il mondo nella lotta alla cecità e, più in generale, nei programmi legati alla vista. Ad oggi, questo bellissimo progetto è uno dei temi promossi dalla nostra Fondazione Internazionale (LCIF). Sight for Kids si prefigge fondamentalmente due obiettivi. Il primo è quello di sensibilizzare e informare genitori e insegnanti sulle problematiche da deficit dell’acutezza visiva (ambliopia in primis) nei bambini in età pediatrica. Circa il 3% dei bambini ne è affetto. Riconoscerne tempestivamente la presenza e mettere in campo le giuste cure diviene azione decisiva per la salute visiva del bambino.
Il secondo obiettivo del progetto Sight for Kids è conseguente al primo: contribuire alla tempestiva identificazione di deficit visivi nei bambini al fine di favorirne le cure.

 

Grand hotel montegrotto terme
view counter
Dueffe Sport
view counter
www.palazzomagnani.it
view counter
www.7-8novecento.it
view counter