Mondolions

Da Sanremo… al 2017

La Lions Clubs International Foundation (LCIF) è il sostegno economico dei progetti in Italia e nel mondo che, pensati, realizzati e seguiti dai Lions, hanno bisogno proprio della Fondazione in quanto superano le tradizionali attività economiche di service, per ottenere contributi in denaro fino al 50% del valore del progetto. Di Claudia Balduzzi

Purtroppo quest’anno non c’è stato l’atteso incremento delle donazioni, il ragionevole interessamento, la doverosa promozione per l’attività della Fondazione e di questo mi dispiaccio…
Siamo tutti responsabili, in primis la sottoscritta, passando dai vertici fino all’ultimo socio, certamente in misura diversa, di un disinteresse o disinnamoramento collettivo che non porta a nulla anzi spegne entusiasmi ed intraprendenze dei nostri soci, checché se ne dica.
Peccato, ma posso illustrare quanto la nostra Fondazione ha sostenuto quest’anno a prescindere da quello che è stato versato...
108 Ya: 2 Emergency Grant per le alluvioni (20.000 dollari).
108 Ib3: 1 Emergency Grant per l’alluvione e 1 Standard Grant per la Caserma dei Vigili del Fuoco (85.000 dollari).
108 Ib4: 1 Standard Grant per i canili di Limbiate (100.000 dollari).
108 Ia2: 1 Standard Grant per i disabili e 1 Assistance Grant per i pozzi in Burkina Faso (63.825 dollari).
108 Yb: 1 Emergency Grant per gli immigrati (10.000 dollari) in coming.

Multidistretto

Tre giorni vissuti intensamente

1.138 delegati provenienti da tutta Italia hanno partecipato ai lavori del 64° Congresso Nazionale. L’importante appuntamento annuale dei lions italiani si è svolto a Sanremo dal 20 al 22 maggio. Di Sirio Marcianò

Alle 17,30 di venerdì 20 maggio il cerimoniere Erminio Ribet ha aperto ufficialmente il 64° Congresso Nazionale del nostro Multidistretto. Durante la cerimonia inaugurale si sono succeduti al microfono per un saluto il presidente del LC Sanremo Host Umberto Riccio, il presidente del Comitato Organizzatore PDG Gianni Carbone, il DG delegato al Congresso Paola Launo Facelli, il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, i rappresentanti dei MD europei (Francia, Germania e Bulgaria), il Presidente Internazionale Emerito Pino Grimaldi, il Direttore Internazionale Gabriele Sabatosanti Scarpelli e il Presidente del Consiglio dei Governatori Liliana Caruso (la sua relazione sull’attività del MD è inserita in questo speciale alle pagine 28-32). Ha chiuso la cerimonia di apertura la sempre emozionante sfilata degli “angeli a 4 zampe” del Servizio cani guida dei Lions, con in testa il presidente Gianni Fossati.
Prima dell’apertura ufficiale del congresso c’è stata anche la suggestiva sfilata di tutti i Lions presenti a Sanremo preceduti dagli “Sbandieratori di Ventimiglia”. Centinaia di giubbini gialli e bandierine tricolori hanno “colorato” il viale che porta dal Casinò al Teatro Ariston, salutati dalla gente che, incuriosita e affascinata, ha applaudito il nostro passaggio.

Distretti e dintorni

Oak Brook nel Ta2 e nel Ta3

Il Ta2 e il Ta3 diventano il set delle riprese della sede Americana. L’amicizia e la condivisione fattiva ci hanno permesso di portare nei nostri Distretti la troupe della Divisione PP.RR. del Lions International al fine di realizzare video promozionali di service di concreto sostegno alla Comunità e per gratificare il lavoro dei nostri club, protagonisti di quanto realizzato dalla Sede Centrale per promuovere il lionismo nel mondo. Di Chiara Brigo e Anna Dessy

Le quattro persone incaricate delle riprese, soci di un Lions Club di Chicago, si sono rivelati competenti e professionali ma anche persone di gran cuore. Carole, Kristopher, John e Mark, sono rimasti in Italia dal 13 al 18 ottobre 2015. Le riprese hanno interessato service che si stavano realmente sviluppando in quel momento, nulla di artefatto o di ricostruito ad hoc, nessun attore, bensì iniziative con reali fruitori dei servizi ai quali sono state fatte firmare tutte le dovute liberatorie.
Le riprese sono iniziate nel Distretto Ta2 e hanno riguardato l’Università della Terza età, creata nel 1982 per iniziativa dei LC Trieste Host e Trieste San Giusto, diventata ben presto polo culturale per gli anziani di Trieste e oggi più che mai vitale con i suoi 1.750 allievi per anno suddivisi in 300 corsi, oltre a 30 corsi di laboratorio.

Magazine

Etica dell'ambiente e legalità

Esiste un piano b per il pianeta? No! Perché non esiste una terra b! Per decenni l’ambiente è stato considerato come un oggetto privo di qualsiasi valore, da sfruttare a piacimento anche quando non se ne aveva la necessità. Di Salvatore Trovato *

Dalla Conferenza di Stoccolma (1972) è iniziato un processo di rivalutazione ambientale che ha portato nel 1992 alla conferenza di Rio de Janeiro, organizzata dalle Nazioni Unite, dove 178 paesi e 100 capi di stato si sono confrontati sull’emergenza ambientale, oggi esplosa in tutta la sua criticità. Il nostro futuro e quello dei nostri figli è realmente in pericolo, solamente il buon senso ci permetterà di affrontare con la saggezza, propria dell’uomo, l’emergenza ambientale in atto.
L’Etica dell’Ambiente che riguarda la qualità dell’Essere in relazione con la natura ci pone nello status di dovere discernere con attenzione sul nostro “modus vivendi”, reinterpretando il nostro pensiero nei confronti della natura stessa, non più oggetto, ma materia viva, che va tutelata e salvaguardata in ogni sua forma organica, con rispetto, cura responsabile ed amore.
Le legislazioni nazionali ed internazionali hanno sviluppato tutta una serie di azioni mirate alla tutela di un patrimonio che se andasse distrutto porterebbe probabilmente all’annientamento del genere umano. Ma fortunatamente sta nascendo, non senza difficoltà, una nuova cultura ambientale che potrà dare un notevole impulso alla salvaguardia di tutti quei beni che sono la fonte primaria per la sopravvivenza della natura e del genere umano.

ilmiolibro.kataweb.it/libro/categoria/110532/saldi-in-condomimio
view counter
Grand hotel montegrotto terme
view counter
Dueffe Sport
view counter
www.facebook.com/santannasanthe
view counter
www.naonisviaggi.it
view counter