Mondolions

La LCIF trasforma la vita

Nell’anno sociale 2012-2013 i lions di tutto il mondo hanno versato 35,6 milioni di dollari alla nostra Lions Clubs International Foundation (LCIF). La LCIF ha assegnato, nello stesso periodo, ben 489 sussidi per altrettanti progetti realizzati nel mondo, per un totale di 39,3 milioni di dollari. In queste pagine potrete leggere sei storie significative della nostra Fondazione Internazionale, ma ce ne sono tante altre...

1. Vivere con disabilità visiva
Edgardo e Luningning Dela Cruz delle Filippine si sentivano persi dopo che al loro figlio, Ervin, è stata diagnosticata una malattia degli occhi che lo avrebbe reso in poco tempo cieco. Per otto anni, Ervin è rimasto isolato in casa, mentre i suoi fratelli frequentavano la scuola. Ma nel marzo del 2013 uno specialista li ha incoraggiati a mandare di nuovo Ervin a scuola, dove l’aula era stata adattata e attrezzata per lui. Mentre Ervin era a scuola, i suoi genitori hanno partecipato a seminari per imparare a sostenere il proprio figlio e la sua educazione. Dopo soli tre mesi, Ervin imparava le materie, insieme ad altri bambini della sua età, e camminava all’aperto con l’aiuto di un bastone per la mobilità e la guida del padre.

Multidistretto

Vicenza accoglie i Lions

Il 62° Congresso Nazionale dei Lions italiani si svolgerà a Vicenza dal 30 maggio all’1 giugno. Di Elena Appiani

I Governatori Eletti (DGE) arriveranno a Vicenza già mercoledì 28 maggio per le attività di formazione. A seguire, il 29 maggio, arriveranno i Governatori per partecipare all’ultimo Consiglio.
Il 30 maggio si terranno i seminari pre-congressuali e il workshop sul lionismo presso l’hotel Vergilius: questi ultimi sono aperti a tutti i Lions che desiderino partecipare.
I lavori congressuali avranno inizio venerdì 30 maggio alle ore 17 con la cerimonia di apertura e proseguiranno per tutta la giornata di sabato 31 maggio, per concludersi domenica 1 giugno all’esaurimento dei punti all’ordine del giorno.
Durante il Congresso di Vicenza sono previste le votazioni per la nomina a Direttore Internazionale e ci si aspetta quindi una folta partecipazione di soci.
Da quest’anno sarà reso disponibile ai soci Lions un nuovo sistema di registrazione ai congressi.
Entro la fine di marzo sarà attivato un link, al sito del Multidistretto, che consentirà, attraverso l’utilizzo delle credenziali del presidente di club, la registrazione dei delegati al Congresso Nazionale.
Ogni club, accedendo alla sezione “amministrazione” del sito del Multidistretto, raggiungibile con le già note credenziali assegnate al presidente, nel menu troverà la nuova funzione “congressi”.

Magazine

Il cibo è una medicina

Intervista a Umberto Veronesi
In Italia e nei paesi occidentali di cancro si muore meno ma ci si ammala di più. Le stime ci dicono che nei prossimi anni un italiano su tre si ammalerà di cancro. Ma la buona notizia è che fino al 70% di questi nuovi casi potrebbero essere evitati con la prevenzione…  Di Giulietta Bascioni Brattini

Quello con il prof. Umberto Veronesi, l’oncologo più famoso d’Italia, già Ministro alla Sanità e Direttore Scientifico dell’Istituto Europeo di Oncologia, è stato un incontro importante, di quelli che lasciano il segno.
Era il 18 maggio del 1991 ed ero Presidente del Lions Club Civitanova Marche Cluana quando, dopo un Concerto Sinfonico pro AIRC, ebbi il piacere di avere il prof. Umberto Veronesi quale relatore di un coinvolgente, applauditissimo convegno pubblico i cui atti furono stampati e divulgati a cura della locale ASL, insieme a quelli di due convegni che avevo organizzato sul tema dell’alimentazione e della prevenzione dei tumori.
Da allora ho continuato ad impegnarmi come volontaria per il sostegno alla ricerca oncologica, con una sensibilità ed una attenzione a questo ambito sanitario direi… familiare, mio fratello, Romeo Bascioni, è infatti oncologo ed ematologo.
La ricerca, la diagnosi precoce, la cura ed infine le cure palliative per un dignitoso percorso terminale della vita, sono argomenti di una importanza primaria proprio per il crescente, elevato numero dei casi di malattia.

Distretti e dintorni

Il ruggito internazionale
del Lions Pride per i club pugliesi

A Lecce, Foggia e Bari il Direttore Internazionale Roberto Fresia. Una ventata di internazionalità e di riflessione sull’essere Lions e sul vivere la propria scelta con orgoglio. Di Angelo Iacovazzi

Quella di Roberto Fresia, 41 anni di associazione e un lungo elenco di incarichi che oggi lo portano ad essere Direttore internazionale, è stata una tre giorni di confronto e formazione dedicata ai soci pugliesi. A Lecce, Foggia e Bari si sono tenute tre lunghe riunioni incentrate sull’esperienza lionistica, il significato del service, le finalità associative ed il respiro ampio di una missione condivisa tra 209 Paesi che qualifica e dà senso all’operare quotidiano nei club di appartenenza.
Tutto per ripensare il proprio ruolo all’interno di un’associazione che non solo si prodiga filantropicamente in campagne sociali e sanitarie che hanno lo scopo di migliorare il benessere delle persone, soprattutto le più povere e indifese, ma ha il merito di essere l’unica in grado di trasformare in opere concrete il cento per cento dei fondi raccolti.

Grand hotel montegrotto terme
view counter
Dueffe Sport
view counter