Mondolions

Vi aspettiamo a Pescara

Quattro ottime ragioni per partecipare alla 18ª Conferenza dei Lions del Mediterraneo... Di Andrea Pastore *

Tra le tante buone ragioni che devono essere tenute presenti da tutti i Lions per prendere parte ai lavori della nostra Conferenza del Mediterraneo che si svolgerà a Pescara dal 19 al 21 marzo 2015 ve ne sono almeno quattro che si possono definire “ottime”.
La prima è che si tratta di un evento di rilievo internazionale, il che non vale soltanto per evidenziare il livello della partecipazione, a cominciare dal Presidente internazionale Joe Preston e dagli officer internazionali e la rilevanza dei temi che si dibatteranno, ma soprattutto per sottolineare il peso specifico, il valore che la Conferenza ha nell’ambito delle occasioni di incontro che il lionismo organizza ogni anno come momenti di consolidamento delle proprie fondamenta e di opportunità di coltivare lo spirito di amicizia reciproca.
La seconda ottima ragione è che il Mediterraneo che idealmente raccoglie in un “unicum” Paesi con storie e tradizioni che tanto si sono divaricate negli ultimi secoli, ben si presta a trasformarsi in cantiere per un progetto di valorizzazione dello spirito dei Lions che a tali Paesi appartengono e che sono accomunati da un insieme di valori, quali il rispetto per l’altro e la solidarietà umana che travalicano tutte le differenze e gli antagonismi. Se un po’ dello spirito lionistico si diffondesse in tutte le classi dirigenti delle nazioni mediterranee il cammino verso la tolleranza, la pace e la prosperità ne sarebbe oltremodo facilitato.

Multidistretto

LA COMMISSIONE MULTIDISTRETTUALE GIOVENTÙ, LEO, SCAMBI E CAMPI GIOVANI

Conoscerla per apprezzarla

Dovendo esprimere pareri e proposte al Consiglio dei Governatori, è composta da Lions particolarmente esperti nei singoli campi. Infatti ne fanno parte “di diritto” il responsabile del Campo Italia, del Campo Italia disabili, il coordinatore multidistrettuale degli Scambi giovanili, il coordinatore del Lions  Quest Italia ed il Chairman distrettuale leo, oltre a rappresentanti dei distretti.
Concentra al proprio interno le varie “anime” dei service diretti ai giovani, non solo quindi gli scambi giovanili che coinvolgono tutto il multidistretto Italia, ma riporta le impressioni percepite durante il Forum Europeo e dibatte le istanze di cambiamento provenienti dai giovani dei vari Paesi stranieri che vi partecipano, soprattutto i Leo di tutta Europa. Non è una sorpresa come gli spazi dedicati ai giovani, nel Forum, siano fra i più affollati.
La Commissione è in grado di portare “aria nuova” in un settore, come quello giovanile, dove il cambiamento è veloce come il fulmine e non è affatto scontato che l’applicazione reiterata di vecchie liturgie ormai superate siano accettate di buon grado.

Roberto Settimi
Governatore del Distretto Ib3 e delegato
dal Consiglio dei Governatori agli Scambi giovanili e Lions Quest

 

Magazine

La vita vince sempre

Intervista a Renzo Arbore

Renzo Arbore e la Lega del Filo d’Oro, 50 anni di storia insieme. Non un traguardo ma una tappa. Numerosissimi in questi 50 anni i contributi dei Lions italiani all’Ente Morale che strappa dall’isolamento le persone sordocieche e pluriminorate. Di Giulietta Bascioni Brattini

Il 1964 è una data importante perchè segna l’inizio di un cammino si solidarietà lungo cinquanta anni. Era il 1964 infatti quando 
Sabina Santilli, sordocieca dall’infanzia, fonda ad Osimo, grazie al sostegno di volontari, la Lega del Filo d’Oro, un ideale filo prezioso capace di strappare dall’isolamento le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Distretti e dintorni

Come affrontiamo la crisi?
Sindaci e Lions a colloquio

Assemblea straordinaria del distretto 108 Ta3 a Mestre. Il past Direttore Internazionale Bocchini: “Non più solo carità ma cittadinanza attiva”. Di Dario Nicoli

Dal lionismo di risposta, al lionismo di proposta. Dall’intervento caritativo al service operativo che sappia dare risposte ai bisogni più urgenti della popolazione.
Nasce da questo progetto, ormai consolidato, il rinnovo del patto fra i club lions del Distretto 108 Ta3 e i sindaci dei comuni facenti capo alle province di Padova, Rovigo, Treviso e Venezia, avvenuto il 29 novembre 2014 a Mestre. All’incontro, convocato dal governatore Mario Marsullo, ha partecipato, come ospite d’onore, il past direttore internazionale Ermanno Bocchini, che della buona cittadinanza umanitaria ha fatto il leitmotiv della sua partecipazione al Lions Clubs International. “La vecchia carità è diventata cittadinanza attiva - ha detto Bocchini -. Occorre che i Lions raccordino le loro iniziative di service con i Sindaci perché sono i referenti diretti della popolazione e ne conoscono i bisogni più immediati”.

ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1084956
view counter
Grand hotel montegrotto terme
view counter
Dueffe Sport
view counter