Mondolions

Do for people, do for world

“Fare per la gente, fare per il mondo”... Questo è lo slogan della 99ª Convention del Lions Clubs International, svoltasi dal 24 al 28 giugno a Fukuoka in Giappone. Il bellissimo logo, costituito da 5 petali rappresentanti i 5 continenti, con al centro il sole che illumina la Prefettura di Fukuoka, auspica un radioso futuro ai Lions di tutto il mondo che si sono incontrati alla Convention. Di Maria Pia Pascazio Carabba

• L’Host Committee Chaiperson Hyasumasa Furo ha evidenziato che il lionismo, propagatosi in Giappone nel 1952, augura pace, libertà e giustizia a tutti i Paesi del mondo. Inoltre la bellezza lussureggiante della natura e l’ospitalità dei giapponesi, invitano a trattenersi più a lungo in Giappone.

• La rituale “Parata delle Nazioni”, svoltasi sabato 25 giugno è stata vinta dalla Danimarca. Lo striscione dei Leo italiani è stato portato, tra gli altri, dalle figlie del PID Roberto Fresia, Emilia ed Eleonora, e da Cecilia, figlia della Coordinatrice Multidistrettuale della LCIF Claudia Balduzzi. Il risultato è stato dato domenica 26 giugno, presso la Dome (FYD), durante la Cerimonia di apertura. Sempre nella Dome, sabato, dalle 19 alle 20,15, ha avuto luogo il bellissimo Show internazionale nel quale si sono esibiti il famosissimo cantautore giapponese Shinji Tanimura, accompagnato dalla Kyushu Symphony Orchestra ed il gruppo Drom Tao.

Multidistretto

GMT, centenario e obiettivi

Il 19 e il 20 maggio si è tenuta a Oak Brook, Illinois, un meeting mondiale dei Global Member Team (GMT) Area Leader e Specialisti d’Area su “Comunicare ai leader GMT il piano strategico approvato dalla sede centrale per i prossimi 5 anni” e su “Elaborare le strategie che favoriscano la comunicazione, la collaborazione e l’assunzione di responsabilità per la crescita associativa”. Di Elena Appiani

Raggiungere la cima di una montagna non rappresenta la fine di un viaggio, ma l’inizio di una nuova avventura, di una nuova opportunità. Siamo noi a guidare gli altri attraverso il service. Questa è la nostra forza. Dobbiamo continuare a valutare le nostre iniziative e i nostri programmi di service per fare in modo di condividere la stessa visione e portare avanti gli scopi della nostra associazione”. Con queste parole il Presidente Bob Corlew ha iniziato il suo intervento e su questi temi ci ha intrattenuto.
Sono state approfondite le tecniche per una migliore comunicazione all’interno della struttura del GMT per comunicare in modo efficace con l’organizzazione. È stato elaborato il “Piano di comunicazione 2016-2017” dei Leader di Area Costituzionale e dei Leader di Area per i team multidistrettuali e distrettuali individuando messaggi chiave, destinatari e modalità di comunicazione (meeting, webinar, mail, newsletter).

Distretti e dintorni

A Casa di Anna ci sono i Lions

Prima “Fattoria sociale” della provincia di Venezia, la “Casa di Anna” è una realtà che produce ortaggi e frutta biologici con persone disabili e detenuti, grazie a speciali convenzioni con il SIL dell’ULSS 12 e il servizio UEPE del carcere di Venezia, Treviso e Belluno.

Sostenuta fin dalla sua nascita dal LC Venezia Host, e grazie anche all’impegno condiviso con il LC Dogi Contarini, “Casa di Anna” beneficia di un importante contributo di 100.000 dollari dalla Lions Clubs International Foundation (LCIF): ad annunciarlo Giancarlo Buscato, Governatore del distretto 108 Ta3 (a.l. 2015-2016), proprio a Casa di Anna, Zelarino, sabato 11 giugno in occasione della grande festa per la posa della prima pietra nel cantiere di restauro e costruzione che entro la fine dell’anno realizzerà anche le strutture sostenute dalla LCIF che consentiranno lo sviluppo di laboratori di trasformazione dei prodotti agricoli garantendo ulteriori possibilità di inclusione sociale e lavorativa.
“Grazie alle nuove strutture le attività di formazione e inserimento lavorativo, sociali e per il territorio si moltiplicheranno”, racconta Piero Pellegrini, fondatore di Casa di Anna. “Siamo felici e soddisfatti - continua - di come stanno andando le cose. Finché Casa di Anna era un progetto sulla carta, ci consideravano dei semplici entusiasti. Ma oggi chi passa per i nostri campi per vedere con i suoi occhi, resta colpito vedendo come nella nostra fattoria solidale l’integrazione sociale sia un fatto quotidiano e concreto”.

Magazine

Le sfide che ci attendono

È un titolo che mi viene spontaneo, ripensando al (quasi) nulla di fatto di Bologna (per ragioni che non è opportuno rivangare) ed al totale smaltimento dell’ordine del giorno che si è registrato nel congresso di Sanremo, diretto con stile e pacatezza, ma anche con sagge variazioni dell’odg, dalla presidente Liliana Caruso. Di Bruno Ferraro

Il piatto forte è costituito ovviamente dalla relazione della stessa Caruso sul bilancio dell’annata 2015-2016 e dagli interventi dei 4 candidati alla direzione internazionale. A sorpresa, ma non tanto per chi (come me) lo conosce in profondità, il gustoso e frizzante intervento del PIP Pino Grimaldi, che in avvio dei lavori ha suscitato da subito il massimo entusiasmo della platea (“eravamo una agrande famiglia, siamo i veri volontari del servizio”).

ilmiolibro.kataweb.it/libro/categoria/110532/saldi-in-condomimio
view counter
Grand hotel montegrotto terme
view counter
Dueffe Sport
view counter
www.facebook.com/santannasanthe
view counter
www.naonisviaggi.it
view counter